SbarchiInPiazza

Spunti e riflessioni

La certificazione biologica non è adatta per i piccoli agricoltori. Diffusi da oltre vent'anni in America Latina, arrivano anche in Italia i Sistemi di garanzia...

Promemoria

  • Prossima riunione Intergas luendì 21 settembre 2015 ore 20,15

La rete nazionale

Entra

syndication

1. COME GESTIRE LA DOPPIA VELOCITA’ TRA GASISTI (funzionale al funzionamento del GAS)

 

2. COME ALLARGARE L’ECONOMIA SOLIDALE (funzionale ai produttori)

  1. Siamo consapevoli delle velocità multiple interne ai GAS, ma anche all’INTERGAS.

            Bisogna capire come sfruttarle, dando possibilità a ciascuno di fare la sua parte secondo la         propria velocità. E’ necessario un “patto” interno al GAS o delle linee guida condivise e un’organizzazione (sempre condivisa) del gruppo, a seconda anche della sua origine e delle sue dimensioni. In questa organizzazione sono importanti ruoli e distribuzione di incarichi proprio per venire incontro alle varie velocità dei gasisti. E’ importante anche “tutorare” i nuovi gasisti.

  1. I GAS devono contaminare altri ambiti (ad esempio scuole…), ma devono anche rendersi conto delle potenzialità dei “satelliti”.

Ci sono due tipi di satelliti: le persone esterne a cui è importante far passare il messaggio e raccontare le storie dei prodotti e dei produttori (andando quindi al di là del favore fatto all’amico o familiare) e le persone che invece partecipano ad un allargamento temporaneo degli ordini al fine di aiutare un produttore in difficoltà o che vuole svilupparsi. Gli “esterni”, possono dare molti stimoli ed essere uno “specchio” del GAS diventando quindi risorsa.

Importante è NARRARE LE STORIE.

Restano le domande su come far passare tutto ciò ai GAS nuovi.

E’ sufficiente il tutoraggio che viene fatto adesso?

Qual è il ruolo dell’INTERGAS in quest’ambito?

Come stimolare la RESPONSABILITA’ e la PARTECIPAZIONE delle persone e come evitare che un eccesso di responsabilità “bruci” delle buone risorse?

Aggiungi commento